Roma - Milan: Big Match all'Olimpico

Roma - Milan: Big Match all'Olimpico

Di Fabrizio Landolfi

Sabato sera allo stadio Olimpico andrà in scena la sfida tra Roma e Milan, valevole per la 18ma giornata di campionato, l’ultima prima della sosta di Natale e Capodanno. I giallorossi, reduci dalla sconfitta subìta domenica scorsa a Verona, sono chiamati a riscattarsi davanti al proprio pubblico, anche per chiudere con un risultato positivo questo 2012, un anno particolarmente movimentato e pieno di cambiamenti per l’ambiente della Roma. Nelle ultime settimane, la squadra di Zeman aveva fatto dei passi avanti importanti, riuscendo a mettere in fila 5 vittorie di seguito (compresa la gara di Coppa Italia con l’Atalanta). Perciò, la sconfitta contro il Chievo è suonata come un brusco stop, anche piuttosto inatteso: la squadra non è riuscita ad esprimersi bene e creare abbastanza gioco offensivo. 


Riguardo alla gara persa al Bentegodi, vi sono sicuramente delle attenuanti per la Roma, legate all’arbitraggio molto discutibile di Bergonzi. Il direttore di gara ha sorvolato su due contatti nell’area del Chievo che potevano portare un calcio di rigore alla Roma, mentre il suo assistente ha considerato regolare la posizione di Pellissier sul gol, una posizione piuttosto dubbia, anche se difficile da capire bene vedendo i replay. Non ultimo, Bergonzi è stato troppo severo in occasione dell’ammonizione di Castan, che ora dovrà saltare il Milan per squalifica. Un’altra attenuante è la fitta nebbia che ha avvolto lo stadio Bentegodi, soprattutto nella ripresa: potevano esserci gli estremi per fermare la partita, anche se probabilmente in campo la visibilità era leggermente migliore di quanto poteva sembrare attraverso la televisione, con le inquadrature da lontano. Eppure, al di là delle attenuanti, la Roma contro il Chievo non ha giocato come doveva, ha spinto troppo poco sulle corsie esterne e non ha avuto la giusta intensità. Sabato sera, all’Olimpico arriverà un Milan in buona forma: la squadra rossonera aveva iniziato l’attuale stagione con difficoltà, accompagnata dal malcontento del pubblico, ancora deluso dalla società per le cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva. Successivamente gli uomini di Allegri hanno iniziato ad ingranare, ora sono reduci da ben 3 vittorie consecutive ed hanno acquistato fiducia. In particolare, sta convincendo sempre di più il giovane attaccante Stephan El Sharawy, che in questo momento è in testa alla classifica marcatori della serie A. Tra Roma e Milan ci si aspetta una partita bella e ricca di emozioni, com’è nella tradizione delle sfide tra queste due squadre. Zdenek Zeman dovrà fare a meno di Castan, squalificato, mentre l’altro centrale brasiliano Marquinhos ha fatto i conti coi problemi fisici che lo hanno costretto a fermarsi durante la gara contro il Chievo. C’è stata apprensione in casa giallorossa, per il rischio di dover affrontare il Milan senza i due centrali titolari, ma il tecnico ha convocato Marquinhos, dunque quest’ultimo dovrebbe aver recuperato completamente dall’infortunio. Oltre a Castan mancheranno Taddei e Marquinho, alle prese con problemi fisici, mentre il resto della rosa sarà a disposizione. L’allenatore boemo sembra intenzionato a schierare una difesa con Piris e Balzaretti sulle fasce e la coppia Burdisso-Marquinhos al centro, davanti al portiere Goicoechea (ultimamente preferito a Stekelenburg). Miralem Pjanic dovrebbe tornare al ruolo di centrocampista, mentre Daniele De Rossi dovrebbe tornare titolare, al centro del reparto con il bosniaco e Florenzi ai suoi lati. In attacco è probabile l’utilizzo del trio Totti-Lamela-Destro, con Osvaldo in panchina pronto a subentrare. Tutto questo, viene ipotizzato in base alle prove che Zeman ha fatto nell’ultimo allenamento, nel quale ha schierato De Rossi regista di centrocampo, Pjanic in linea con lui ed il tridente d’attacco senza Osvaldo. Tuttavia, il boemo potrebbe anche insistere con la soluzione che vede il bosniaco in avanti, assieme a Totti e un altro attaccante. In tal caso, a centrocampo verrebbe inserito Tachtsidis nel ruolo di regista centrale, con De Rossi spostato più verso l’esterno, mentre Lamela partirebbe dalla panchina. Ci sono diversi dubbi anche sulla formazione del Milan: nelle fila rossonere mancheranno gli infortunati Pato, De Jong e Didac Vila. 


Il tecnico Allegri schiererà di sicuro Amelia in porta, mentre in difesa è probabile l’impiego di Abate e Constant sulle due fasce, ma ha le sue chances anche il giovane De Sciglio, terzino che può giocare sia sulla destra che sulla sinistra. Al centro della difesa, il colombiano Yepes farà coppia con uno tra Zapata e l’ex romanista Philippe Mexes, mentre a centrocampo ci sarà Ambrosini nel ruolo di perno centrale, con Montolivo e Nocerino ai suoi lati. In attacco Massimiliano Allegri potrebbe schierare Pazzini titolare, nel ruolo di centravanti, con Robinho ed El Sharawy larghi verso le fasce, ma è anche possibile che sia quest’ultimo a giocare da prima punta, con Robinho e Boateng a suo supporto e Pazzini in panchina, almeno all’inizio.

Fabrizio Landolfi
Bookmark and Share

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati

 
HOME | PRIVACY | SERIE A | LIGA | PREMIER LEAGUE | BUNDESLIGA | LIGUE 1 | CHAMPIONS LEAGUE | EUROPA LEAGUE | BRASILEIRAO | PRIMERA DIVISION ARGENTINA | NAZIONALI

TOP 100 SOCCER SITES The Soccerlinks Hit List Sport Blogs - Blog Catalog Blog Directory Listed on Soccer Blogs Aggregatore Sports Top Blogs Sports Blogs - Blog Top Sites Miglior BlogTop Italia Blog DirectorySports Blogs - Blog Rankings
Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia